user_mobilelogo

Attrazione: l'ubicazione al cimitro dipende dal fatto che in quel cimitero risultino già (entro i 10 anni dal seppellimento ) sepolte le salme o ceneri di persone appartenenti allo stesso nucleo familiare del defunto.

Carro funebre: mezzo utilizzato per il trasporto dei defunti. Dal luogo del decesso (domicilio - ospedale - casa di cura - medicina legale) verso il luogo di sepoltura del nostro caro estinto. L'evoluzione del mezzo cambia nel tempo, tutt'ora il mezzo deve essere a norma di legge per la circolazione e per il trasporto dei defunti (ufficio d'igiene - permessi comunali - permessi nazionali - permessi per l'estero).

Catafalco: impalcatura utilizzata per l'esposizione solenne del feretro o dell'effigie del defunto. Generalmente ha forma di palchetto con gradini ornato da drappi e decorazioni funerarie. Talvolta è un'apparecchiatura più complessa sormontata da un baldacchino.

Celletta Ossario: un manufatto destinato ad accogliere i resti ossei provenienti da esumazioni od estumulazioni

Cinerario Comune: un luogo destinato ad accogliere le ceneri provenienti da cremazioni e, conseguente dispersione a richiesta dei familiari o ad espressa volontà in vita del defunto

Cremazione: il feretro con il defunto/a viene introdotto in un forno ad alte temperature fino alla riduzione dello stesso in cenere. Sul feretro viene depositata una Contromarca in ceramica refrattaria numerata ( vengono tolte ed escluse tutte le parti esterne in metallo e distrutte a parte ). Le ceneri vengono raccolte ed adagiate in un' urna cineraria e consegnate successivamente ai richiedenti che possono controllare la numerazione e identificare il proprio congiunto

Estumulazione: L’operazione con cui dopo quarantenni dalla tumulazione in loculo murario vengono raccolte le ossa o resti mortali in una cassetta di zinco e depositate in una celletta o cremate secondo le volontà dei parenti ( i resti delle due operazioni possono anche essere ritumulate con un congiunto defunto ultimamente.

Esumazione: l'operazione con cui dopo dieci anni dall'inumazione( sepoltura in terra) vengono raccolte le ossa o resti mortali in una cassetta di zinco e depositate in una celletta o cremate secondo le volontà dei parenti.

Feretro: cassa generalmente di legno destinata a ricevere il defunto per la sua sepoltura.

Funerale: rito religioso o/e civile che si celebra in seguito alla scomparsa di una persona a noi cara.Gli usi e le tradizioni relative a tale evento variano secondo il luogo, la fede religiosa od il desiderio del defunto e dei suoi congiunti. Il termine deriva dal latino funus, che ha molti significati e probabilmente associa il rito all'azione del calare il corpo nella sepoltura con delle funi.Le operazione legate al rito funebre possono essere eseguite da un'impresario delle Pompe Funebri (I.O.F), sia per la parte burocratica, per la parte organizzativa che per il trasporto del defunto.

Inumazione: la sepoltura della salma in terra, in campo comune o in concessione.

Lapide: lastra di pietra, marmo o altro materiale che chiude un sepolcro e sulla quale può essere incisa un'iscrizione funebre.

Lapidina: lastra...Provvisoria con inciso Nome Cognome Data o anno di Nascita e Morte

Loculo: nicchia in muratura nell qualie viene riposto il feretro. La concessione si ottiene contestualmente alla denuncia di morte e alla prenotazione del funerale, salvo concessioni straordinarie di pochi loculi a viventi.

Necroscopo: medico che esamina un cadavere al fine di certificare la morte, ed eventualmente stabilirne le cause mediante autopsia

Nicchia Cineraria: un manufatto destinato ad accogliere le urne contenenti le ceneri provenienti da cremazioni

Olografo: si dice del testamento scritto per intero di proprio pugno dal testatore.

Sepoltura: indica l'opera di inumazione di un defunto,per lo più accompagnata da un rito funebre di varia natura e religione.Il culto dei morti è sempre stato molto osservato nelle varie epoche e civiltà.

Tanatoprassi: La tanatoprassi (dal greco thanatos = morte) consiste in un trattamento post mortem che viene effettuato sulla salma con tecniche estetiche e di conservazione temporanea della stessa. Questo consente di dare al defunto un aspetto più naturale e di creare un ambiente sterile e quindi sicuro per la famiglia vicina allo stesso.

Traslazione Salma: il trasportare, il trasferire da un luogo in un altro: la traslazione di una statua, delle reliquie.

Tumulazione: porre il feretro in un loculo e quindi chiudere l'accesso con mattoni pieni.